- La via del Mindful Eating -

CONSIGLI “MINDFUL”

comfort food

“Comfort Food”: perché cerchiamo conforto nel cibo?

Quante volte ti è capitato di ritrovarti con la porta del frigo spalancata, alla disperata ricerca di qualcosa da mordere, solo perché avevi litigato con qualcuno e volevi sbollire la collera? Questo è quello che viene definito "Comfort Food": cibo che viene utilizzato come vero e proprio conforto emotivo nei momenti di "down" che ti possono cogliere durante la giornata. In questo articolo cercherò di spiegarti che cosa ti spinge ad aprire il frigo tutte le volte in cui sei annoiato o ti assale qualche emozione negativa che desideri scacciare, anche se sei ben consapevole che i sensi di colpa ti aspettano dietro l'angolo!
perdere peso

Perdere peso: 8 modi sicuri per fallire!

Ci sono migliaia di modi per sabotare la tua battaglia per perdere peso, ma alcuni sono decisamente infallibili. Se stai facendo alcune delle cose che troverai qui sotto ti consiglio di cambiare immediatamente strategia.

8 sistemi infallibili per sabotare di nuovo la tua battaglia per perdere peso

colazione

Colazione: perché la scienza dice sì!

Colazione si, o colazione no? Quale dilemma! La maggior parte delle persone crede che fare la colazione sia solo una perdita di tempo, o addirittura che saltarla significhi perdere peso (un pasto in meno uguale meno calorie assunte nella giornata). In realtà tutto questo è enormemente sbagliato! Sempre più ricercatori infatti stanno scoprendo quanto la colazione abbia un ruolo fondamentale sia nella perdita di peso che nel mantenimento di uno stato di salute ottimale. La colazione può sembrare una cosa inutile per chi fin da piccolo non è stato abituato a questo rito, ma una volta che leggerai le mie ragioni cambierai certamente idea.
mindful eating

Mindful Eating: come perdere peso con la presenza mentale.

Di mangiare in modo consapevole se ne sente parlare fin troppo, ma parlare di "Mindful Eating" (ovvero mangiare in consapevolezza) è tutt'altra cosa. Mangiare "mindful" non significa solo prendere in considerazione che cosa mangi, ma sopratutto riguarda il modo in cui lo fai. In questo articolo ti spiegherò che cosa significa "Mindful Eating", e quali sono i benefici che puoi trarre introducendo questa tecnica nella tua quotidiana relazione con il cibo.
Sazietà

Sazietà: il segreto che ti aiuta nel Post-Vacanza!

Mettersi a dieta è sempre difficile ma dopo un periodo di bagordi, come quello appena trascorso, ancora di più! Questo succede perché, quando ci si lascia un po' troppo andare, lo stomaco tende a dilatarsi e la quantità di cibo necessaria per sentire la sazietà diventa maggiore. Questo, ahimè, gioca contro tutte le nostre buone intenzioni di rimettersi in regola: è molto più difficile perdere peso se si avverte costantemente la sensazione di fame! Come fare quindi? In questo articolo cercherò di spiegarti come fare per avvertire prima la sensazione di sazietà e riuscire, di conseguenza, ad alzarti da tavola senza troppa fatica.
Salute

Salute in #10 passi: prevenire è meglio che curare!

Da un po’ di tempo mi sono appassionata alle battaglie per la salute del Professor Berrino. Franco Berrino è un medico ed epidemiologo italiano che è stato direttore del Dipartimento di Medicina Preventiva e Predittiva dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. Quindi diciamo che non è proprio l’ultimo arrivato. Quest'uomo si batte da molto tempo per la rivalutazione degli alimenti semplici come prevenzione per il cancro, ed è il promotore del progetto DIANA per la prevenzione alimentare del carcinoma mammario nelle donne. Quindi soprattutto le donne dovrebbero cominciare ad ascoltarlo.
mangiare lentamente

Mangiare Lentamente: come imparare a farlo!

Mangiare velocemente si traduce quasi sempre in un eccesso di cibo. Questo perché il cervello non è focalizzato sul processo di mangiare, ma il suo obiettivo è semplicemente quello di riempire lo stomaco. Il senso di sazietà è una risposta neurologica controllata da alcune regioni dell'ipotalamo. Affinché al cervello arrivino i primi segnali di questo tipo devono passare circa 20 minuti dal momento in cui cominci a mangiareSolo dopo questo lasso di tempo sei in grado effettivamente di dire se il tuo stomaco è pieno oppure no, ma se ti sei ingozzato per tutto il tempo è già troppo tardi ed è probabile che tu abbia mangiato decisamente troppo. Ci sono un sacco di dati scientifici che dimostrano come mangiare in fretta, non masticare bene e non prestare attenzione a cosa e quanto mangi possa causare un notevole eccesso di cibo, e anche cibi sani se mangiati in quantità eccessiva possono causarti un aumento di peso.
rapporto con il cibo

Le #6 domande che cambieranno il tuo rapporto con il cibo

Mangiare è una attività necessaria, e questo si sa! Il corpo è una macchina e senza carburante non può funzionare. Purtroppo però nella nostra società, sovraccarica di cibo e ossessionata dalle diete, le persone costruiscono un rapporto con il cibo estremamente sbagliato , in cui il mangiare diventa un' azione automatica, consumistica e troppo spesso legata ad emozioni negative come il senso di colpa. In questo articolo cercherò di spiegarti come fare per cambiare la tua relazione con il cibo e rendere l'atto del mangiare un'azione che non ti porti solo nutrimento ma anche piacere.
mangiare meno

#10 semplici modi per mangiare meno senza accorgertene

Quello che mangi è fondamentale, ma a volte anche il cibo sano può impedirti di perdere peso se ne mangi in quantità esagerata. Raccomando sempre ai miei pazienti di non seguire un regime calorico esageratamente restrittivo per non rischiare di rallentare troppo il proprio metabolismo e non consumare quello che introducono. In poco tempo l'organismo si adatta a bruciare meno calorie e si abitua all'apporto calorico ristretto, rallenta il metabolismo, e brucia sempre di meno. Il risultato? Il dimagrimento si riduce rapidamente e infine si ferma. Questo ovviamente non significa che se mangi tanto dimagrisci. Sarebbe un sacco bello e quindi no, non è possibile! Devi saper trovare il giusto equilibrio. Esistono alcuni trucchi che puoi utilizzare per ridurre leggermente la quantità di cibo introdotta, senza sentirti privato di qualcosa, o anche davvero senza accorgertene.