- La via del Mindful Eating -
mindful eating

La pratica del Mindful Eating (che significa letteralmente “mangiare consapevole”) è una pratica antica di consapevolezza che affonda le sue origini negli insegnamenti del Buddismo ma, al contempo, ha molte applicazioni moderne.

L’ obiettivo principale di questa pratica è quello di andare a risolvere la relazione di amore/odio che molte persone hanno con il cibo, in un modo molto semplice: INSEGNANDOTI A VIVERE NEL QUI E ORA!

Nella nostra cultura, caratterizzata da sovrabbondanza di cibo (e nella quale paradossalmente siamo tutti ossessionati dal desiderio di voler perdere peso), il mangiare è sempre un atto inconsapevole.

Mangiamo senza prestare attenzione, in modo frettoloso, impegnati in altre attività (televisione, internet,…), e in questo modo non assaporiamo mai realmente quello che stiamo mangiando. Inoltre il più delle volte non mangiamo per fame “fisiologica” ma solo per soddisfare dei bisogni emotivi come noia, ansia o rabbia (la così detta “fame nervosa”) scatenando l’insorgere di ulteriori emozioni negative come il senso di colpa.

LE EMOZIONI SONO STRETTAMENTE LEGATE AL CIBO E SE NON IMPARIAMO AD ANDARE IN PROFONDITA’ PER COMPRENDERE I NOSTRI REALI BISOGNI, ANDREMO A COSTRUIRE UNA SERIE DI ABITUDINI MALSANE CHE CI PORTERANNO AD INGRASSARE E A COMPROMETTERE LA NOSTRA SALUTE.

La pratica de Mindful Eating” va a risolvere proprio questo problema!

Questa pratica ha origine dalla MINDFULNESS che è la traduzione di “sati” che in lingua pali (il linguaggio utilizzato dal Buddha) significa essenzialmente consapevolezza, attenzione, attenzione sollecita. Il concetto di Mindfulness deriva dagli insegnamenti del Buddismo ma dagli anni ’70 è diventata una corrente di psicoterapia utilizzata da medici e psicologi per insegnare a prestare attenzione, momento per momento, in modo intenzionale e non giudicante, al fine di alleviare la sofferenza interiore. Gli ambiti della Mindfulness sono diversi: viene applicata nelle aziende, nelle scuole, nello sport e in molti altri campi.

DALLA FUSIONE DELLA MINDFULNESS CON LA NUTRIZIONE NASCE APPUNTO LA PRATICA DEL MINDFUL EATING.

Mangiare in modo “Mindful” è molto più che mangiare piano e senza distrazioni:

  • Significa mangiare con l’intenzione di prendersi cura di se stessi, e con l’attenzione necessaria per assaporare il cibo e capire gli effetti che questo ha sul corpo.
  • Significa prestare attenzione a quello che si mangia, imparando a portare a tavola tutti i 5 sensi.
  • Significa portare fuori la Saggezza Interiore che è dentro di noi così da capire perché cerchiamo il cibo e quali sono le reali emozioni che ti spingono a mangiare.

La pratica del Mindful Eating non è una dieta, e non ti chiede di rinunciare a nulla. Si tratta solo di sperimentare il cibo in un modo più intenso, è una tecnica che ti consente di ottenere il controllo sulle tue abitudini alimentari. Puoi decidere di mangiare del “cibo spazzatura” se lo desideri. Ma mangiandolo con consapevolezza, potrebbe succederti di capire che il tuo corpo ne ha abbastanza e fermarti da solo a metà.

SI TRATTA DI SVILUPPARE UNA NUOVA MENTALITA’ RIGUARDO AL CIBO E GODERE DELL’ESPERIENZA DEL MANGIARE IN UN MODO COMPLETAMENTE DIVERSO.

Quello che ti viene insegnato è una serie di tecniche ed esercizi per:

  1. Diventare consapevole dei segnali di fame e sazietà che guidano le tue decisioni alimentari.
  2. Utilizzare tutti i 5 sensi per esplorare e assaporare maggiormente il cibo.
  3. Riconoscere e vincere la fame nervosa.
  4. Imparare a rallentare, a tavola come anche nella vita.
  5. Migliorare il rapporto che hai con il tuo corpo.
  6. Sviluppare delle capacità che potrai applicare anche in altri ambiti della vita.

Vuoi sapere da dove cominciare?

Bene, comincia da qui :

Come la pratica del Mindful Eating può migliorare la tua salute!

Mindful Eating: come perdere peso con la presenza mentale.

 

Usa questo modulo per domande o suggerimenti che vuoi lasciarmi!